Mercato alimentare di Hoi An (Vietnam)

Mangiare in un food market

Quando viaggio non esiste un’ora per il pranzo e la cena, i ritmi della mia giornata sono dettati dalle cose da fare e da vedere. Inevitabilmente però arriva un momento in cui si deve mangiare….che faccio? Normalmente consulto la mia guida alla ricerca del mercato più vicino. Che si parli di Sud America, di Sudest asiatico o di Europa, la scelta di mangiare in un food market non delude mai. Continua a leggere

Scegliere un ristorante evitando le trappole per turisti

Come scegliere un ristorante in viaggio evitando le trappole per turisti

Quando viaggio non mi focalizzo solo sul cosa vedere, ma anche le esperienze di cosa e dove mangiare, quali prodotti tipici provare e dove poterli comprare diventano parte integrante dell’avventura che sto vivendo. Per questo saper scegliere un ristorante quando si è in viaggio diventa fondamentale. In primo luogo perché se ti organizzi risparmi un sacco di tempo senza vagare per ore tra strade sconosciute e finire poi nel solito ristorante turistico o, se sei all’estero, nella pizzeria pseudo-italiana di turno. In secondo luogo perché io faccio sempre valere l’equazione per cui mangiare in un ristorante pessimo è un ricordo che viene eliminato solo con altre tre ottime esperienze gastronomiche. Continua a leggere

Vacanze di Pasqua all'ultimo minuto

Idee e consigli per una vacanza di Pasqua all’ultimo minuto

Oggi mi sono svegliata e ho realizzato quanto poco tempo manchi all’arrivo della Pasqua. Da amante del buon cibo e delle tradizioni italiane potrei iniziare a scrivere di uova di cioccolato e colombe artigianali, ma non è questo il caso. Anche se potrei proprio aggiungere in bozza un articolo dedicato alle specialità pasquali che ho incontrato durante i miei viaggi.

Ti voglio invece parlare di vacanze di Pasqua dal punto di vista di un’amante dei viaggi nonché travel blogger. Per chi come me ama viaggiare la Pasqua è infatti sinonimo di vacanza, un’occasione per un viaggetto (solitamente breve) tra il Natale e le tanto agognate ferie estive. Continua a leggere

Programmare un viaggio

Perché utilizzo poco i siti turistici istituzionali quando organizzo un viaggio?

In questo periodo sto iniziando ad organizzare i miei prossimi viaggi. Passo interi pomeriggi tra computer, guide di viaggio e quaderno per gli appunti costruendo itinerari, cercando alloggi e pianificando gli spostamenti. In tutto questo fare e disfare mi sono fermata un attimo e ho riflettuto sul fatto che in questa fase di programmazione utilizzo pochissimo i siti turistici istituzionali. Ovvero i siti ufficiali di marketing territoriale che si occupano di promuovere una determinata destinazione, sia essa una città, una regione o uno stato. E non credo di essere l’unica. Perché succede questo quando proprio questi siti dovrebbero essere i principali referenti per una specifica località turistica? Continua a leggere

aereo in volo

Il volo multi destinazione: la mia esperienza

Quando ho iniziato a viaggiare a lungo raggio al di fuori dell’Europa, ho sempre comprato semplici biglietti d’aereo di andata e ritorno tra la mia città e la capitale dello Stato visitato. Non avevo mai sentito parlare del volo multi destinazione.

Non vi nascondo però che verso la fine di ogni viaggio l’idea di dover tornare al punto di partenza per riprendere un aereo che mi riportasse a casa mi disturbava un po’. Il dover programmare il rientro tenendo conto di trasporti lenti e inaffidabili. Tenere un margine per eventuali imprevisti. Ritornare in una città già visitata e non riuscirla a goderla appieno.

Tutto ciò mi dava la sensazione di sprecare l’ultima parte del viaggio. Continua a leggere