Vuoi conoscere la cucina friulana? Prova questi 6+1 piatti tipici!

Nonostante io viva all’estero e sia ormai cittadina del mondo, ho sempre un forte legame con la terra natia. Non appena ne ho l’occasione adoro tornare in Friuli, visitarne le bellezze e ritrovarne anche i sapori. La cucina friulana è una cucina schietta e concreta, dai gusti forti e dalle tradizioni contadine. Pochi e semplici ingredienti, ma di ottima qualità.

Se passo troppo tempo lontana dal Friuli, ci pensa la mamma ad accorciare le distanze con l’invio di un bel pacco di specialità friulane. Non riesco nemmeno a descrivervi la sensazione che provo mentre lo scarto: mi viene l’acquolina in bocca solo al pensiero dei profumi e dei sapori che sono contenuti dentro al pacco. Profumi e sapori che avendomi accompagnata fin da piccola ora fanno parte di me e delle mie origini. Quando poi inizio a cucinare questi prodotti, i piatti friulani prendono vita e la mia cucina andalusa si riempie di profumi che incuriosiscono sempre i vicini di casa.

Oggi quindi voglio onorare la cucina friulana e i suoi piatti tipici, parlando di quello che io voglio mangiare ogni volta che rientro a casa e di quello che ogni viaggiatore dovrebbe provare per conoscere i sapori tradizionali di questa terra di confine.

I piatti tipici della cucina friulana: il frico con la polenta

Piatti tipici della cucina friulana: il frico con la polenta

Piatti tipici della cucina friulana: il frico con la polenta foto di Dorothy61n1  [CC BY-SA 3.0]

Che sia di solo formaggio, fuso, croccante o soffiato. Che sia con le patate, con o senza l’aggiunta di cipolla. Il frico è il piatto simbolo della cucina friulana. Fatto con formaggio Montasio di diverse stagionature e cotto in padella. Rigorosamente da accompagnarsi con una bella fetta di polenta e un buon bicchiere di vino. Ogni mamma, nonna o zia custodisce una ricetta segreta per il miglior frico. Io adoro la versione con le patate leggermente croccante all’esterno e morbida all’interno.

I piatti tipici della cucina friulana: il salame nell’aceto

La cucina friulana: il salame

La cucina friulana: il salame

Prendi un salame friulano freschissimo, di pochi giorni, a pasta grossa e taglialo a fettine di uno o due centimetri di spessore. Cucinale facendole sfumare nell’aceto e a piacere aggiungici o meno della cipolla precedentemente appassita. Accompagna il tutto con l’immancabile accoppiata di polenta e vino. Ecco fatto un altro caposaldo della cucina friulana: il salame nell’aceto. Un piatto conviviale, da condividere durante una cena con amici.

I piatti tipici della cucina friulana: i cjarsons

La preparazione dei cjarsons, tipici gnocchi della cucina friulana

La preparazione dei cjarsons, tipici ravioli della cucina friulana foto di Dorothy61n1 [CC BY-SA 3.0]

I cjarsons o cjalsons sono uno dei primi piatti tipici della cucina friulana. Si tratta di ravioli ripieni tipici della zona montana della Carnia (se non conosci questa zona, vieni a leggere il mio articolo su cosa fare in vacanza in Carnia). La pasta può essere fatta con acqua e farina, ma in origine veniva fatta con le patate. Il ripieno varia molto da ricetta a ricetta (erbe spontanee, patate, prugne, marmellata, uvetta e cannella) ma deve assolutamente avere una nota dolce. Per condire questi ravioli si utilizza burro fuso e ricotta affumicata grattugiata, in modo da ottenere un contrasto tra il dolce del ripieno e l’affumicatura della ricotta. Buonissimi, devo aggiungere altro?

I piatti tipici della cucina friulana: l’orzotto

Un esempio di orzotto

Un esempio di orzotto foto di By Chidetone [CC BY-SA 3.0]

Nonostante l’origine di questo piatto non sia chiaramente friulana, l’orzotto è un piatto molto presente nella cucina di questa regione. Soprattutto gli agriturismi amano servire l’orzotto (cucinato utilizzando l’orzo perlato al posto del riso) con le erbe spontanee di stagione, primo tra tutte lo sclopit (in italiano detto silene).

I piatti tipici della cucina friulana: muset e brovade

Piatti tipici della cucina friulana: il musetto

Piatti tipici della cucina friulana: il muset (qui senza la brovade)

Muset e brovade è il tipico piatto contadino della cucina friulana. Il muset è un insaccato simile al cotechino, con la differenza che la carne utilizzata per produrlo viene solo dal muso del maiale. Il muset viene bollito o cotto nella cenere e servito rigorosamente con la brovade, un contorno a base di rape grattugiate macerate nella vinaccia e cotte a lungo con l’alloro. Un piatto dai sapori forti da accompagnare sempre con polenta e vino.

I piatti tipici della cucina friulana: la gubana

Dolci tipici friulani: la gubana

Dolci tipici friulani: la gubana foto di Dorothy61n1  [CC BY-SA 3.0]

Non c’è pranzo in agriturismo o in osteria che non si concluda con una bella fetta di gubana. La gubana è il dolce tipico friulano dalla forma a chiocciola, originario della zona di Cividale, che si prepara con pasta lievitata ripiena di uvetta, noci e pinoli. Per restare nella tradizione, la fetta di gubana andrebbe bagnata una volta messa nel piatto con lo Slivovitz, un liquore tipico ricavato dalle prugne.

I piatti tipici della cucina friulana: il tiramusù

Dolci tipici friulani: il tiramisù

Dolci tipici friulani: il tiramisù

Eccoci giunti all’ultima delle specialità della cucina friulana, quella che mi ha portato ad inserire il +1 nel titolo di questo articolo. Il tiramisù è ormai un piatto di fama nazionale o addirittura internazionale, ma sebbene molti non lo sappiano l’origine è friulana. Dopo interminabili diatribe tra Veneto e Friuli per rivendicare la paternità di questo dolce, nel luglio 2017 il tiramisù è stato inserito dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali della regione Friuli-Venezia Giulia.

Termina qui la mia panoramica sui piatti tipici friulani, sicuramente ne avrò tralasciato qualcuno, ma spero proprio di averti incuriosito e invogliato a provarne almeno uno, magari proprio durante una vacanza in Friuli!

26 pensieri su “Vuoi conoscere la cucina friulana? Prova questi 6+1 piatti tipici!

  1. Alessandra Cortese ha detto:

    Sono stata in vacanza in Friuli due volte e la vostra cucina mi ha veramente impressionato…É buonissima e strana allo stesso tempo, ha delle particolarità che non si trovano in altre regioni… Ho provato il presnitz triestino😋 (non so se si scrive così😄), i ravioli con all’interno le prugne. Mi piacerebbe molto tornarci x visitare la Carnia che non conosco. Consigli?😊

    • rafaroundtheworld ha detto:

      Ne avrei tantissimi di consigli! 😉 Confesso che in bozze ho un articolo dedicato proprio alla Carnia e uno alla cucina triestina. Questo tuo commento è un invito a completarli al più presto!

  2. Giovy Malfiori ha detto:

    Io amo il frico come poche altre cose al mondo. Il Friuli è una regione che vorrei davvero conoscere meglio. Mi è sempre stata geograficamente vicina e mi sento stupida ad averla spesso “snobbata”.

    • rafaroundtheworld ha detto:

      Sua Maestà il Frico, come non amarlo?!? Scherzi a parte, credo che solo negli ultimi anni ci sia stata una reale spinta nel marketing territoriale del Friuli, speriamo che questo orientamento segua negli anni e arrivi qualche turista in più!

  3. datemiunam ha detto:

    Era meglio non leggerlo questo post, ora ho una fame nonostante l’orario! A parte quelli ovvi come il tiramisù e l’orzotto gli altri non li conoscevo.
    Devo assolutamente trovare una scusa per andare in Friuli e farmi una bella mangiata!

  4. mypunkbox Alice ha detto:

    No scusate io vorrei un Frico, qui, adesso, a domicilio!!
    Ho pure scoperto che il tiramisu è di origine friulana, e non l’avrei mai detto!
    Questo articolo è pericoloso se letto alle 10 di mattina..
    Alice

  5. Lucia ha detto:

    Sai che non avevo idea che il tiramisù fosse friulano? In realtà non mi ero proprio mai posta il quesito! Non sono mai stata in friuli ma ora vorrei assaggiare tutto (o quasi, ecco, il muset non ce la posso fare 🙂 )

  6. Lemurinviaggio ha detto:

    Il Tiramisù ormai è un vero must! La prossima volta che tornerò in Friuli voglio provare la Gubana con lo Slivovitz , dalla foto e da come lo hai descritto mi ispira tantissimo.

  7. Yahima ha detto:

    mi hai fatto venire una fame cosmica. Il Friuli mi manca ma è nel mio elenco perché ho un collega che è di lì e ho visto delle foto di luoghi meravigliosi (come tutta l’Italia, il paese più bello del mondo). In uno di quei pacchi spediti da sua mamma (che noi chiamiamo affettuosamente terron-box) c’èra una gubana e non ti dico la bontà e le risate perché io sono cubana. da quel giorno sono diventata “La gubana”.
    Besitos

  8. SeleScinic ha detto:

    Adoro gli articoli sulla cucina tipica!
    Devo essere sincera, non conoscevo affatto la cucina friulano, né tanto meno sapevo che il tiramisù fosse originario di questa zona! Mea culpa!
    Dovrò rimediare, andando in Fruli e assaggiano un po’ delle bontà che hai descritto… il salame nell’aceto mi ispira parecchio!

  9. Francesca Maria Matteucci ha detto:

    Siii .. io come te .. mi sono trasferita a Roma ma ogni volta che vado torno con le valigie piene .. vino tipico, Gubana etc etc etc .. tra l’altro .. e il San Daniele doc, ne vogliamo parlare??? <3

  10. raffigarofalo ha detto:

    Bello questo post. Non sapevo che il Tiramisù fosse un dolce tipico del FVG. Alcuni piatti che hai raccontato mi hanno intrigato parecchio. Anzi, ne ho quasi sentito il profumo… 😉

  11. Chiara Fedele ha detto:

    Cioè, ma tu ti rendi conto che io mi lamento sempre del fatto che sono stufa di mangiare sempre le stesse cose e poi sento nomi di piatti che mai avrei potuto neanche immaginare!? L’unica cosa che conoscevo già era il tiramisù! Mi incuriosisce tanto il salame all’aceto in quanto mi piacciono i sapori forti… Devo assolutamente andate in Friuli almeno una volta 😉

  12. anna ha detto:

    Ma dai, non sapevo fossi friulana. Beata te che puoi farti spedire le “prelibatezze”, io qui (in australia) non posso, alla dogana bloccherebbero tutto . I piatti friulani li conosco bene, avendo vissuto a pochi chilometri dal friuli. i miei preferiti? Sicuramente il tiramisu , il frico e la gubana inzuppata con la grappa.

  13. ifrattempidellamiavita ha detto:

    Da expat ho letto questo articolo con gli occhi a cuoricino e con un acquolina in bocca che non hai idea!!! Non sono mai stata in Friuli e da poco ho conosciuto una persona di questa regione che vorrei andare a trovare presto (una sorta di colpo di fulmine ahaha) spero che me le fará testare una dopo l’altra in modo da venirti a scrivere cosa ne penso io 🙂

Dimmi la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.