Tour dell'Andalusia

6 consigli per organizzare un tour dell’Andalusia

Il tour dell’Andalusia è un viaggio classico. L’Andalusia è una destinazione a portata di mano, ma che riesce a farci respirare un’aria diversa, quasi di Marocco e di tempi lontani.

Trattandosi di un percorso molto frequentato, spesso si può cadere nell’errore di partire senza prepararsi abbastanza. Senza una pianificazione attenta del viaggio si potrebbe rischiare di tornare a casa con la sensazione di non aver colto la vera essenza di questo luogo. Per evitare che ciò accada ho preparato dei consigli per vivere al meglio una vacanza in Andalusia. Si tratta di consigli base, dedicati a chi è alle prime armi con questa destinazione. Sebbene di base, i miei sono pur sempre consigli da insider, visto che io in questa bella regione ci abito dal 2009.

CONSIGLIO 1: scegliete l’aeroporto di Malaga per iniziare il tour dell’andalusia

Tour dell'Andalusia: l'Alcazaba di Malaga

Tour dell’Andalusia: l’Alcazaba di Malaga

L’Aeroporto di Malaga è il principale scalo dell’Andalusia, ogni giorno qui atterrano e decollano centinaia di voli. Se siete alla ricerca di un volo low cost, avrete molte più possibilità di trovarlo volando su questo aeroporto. Non solo, in un’ottica di risparmio sarà anche più facile trovare un’auto a noleggio ad un prezzo interessante considerata la grande offerta presente. Malaga inoltre è una città perfetta per trascorrere l’ultimo giorno del vostro viaggio in Andalusia. Non è una città ricca di attrazioni artistiche, ma è una città con un bel centro storico pedonale, un porto tutto da vivere e un’infinità di luoghi dove provare le famose tapas  andaluse.

CONSIGLIO 2: Noleggiate un’auto

Panorama della provincia di Jaén

Tour dell’Andalusia: guidare tra colline di ulivi

Il modo migliore per affrontare un tour dell’Andalusia è sicuramente on the road, con la libertà che solo una macchina ci può dare. Percorrere le strade andaluse tra colline di ulivi. Fermarsi nei piccoli villaggi bianchi fuori dai percorsi turistici. Scoprire piccoli mercati di paese. Tutte queste sono cose possibili solo noleggiando una macchina. Se invece siete meno avventurosi e vi piacciono le vie più dirette, la macchina rimane sempre il mezzo migliore. La maggior parte delle autostrade in Andalusia sono gratuite.

Per districarsi tra le decine di compagnie di autonoleggio operanti nell’aeroporto di Malaga, vi consiglio di utilizzare Easyterra.it. Questo sito è uno strumento per me utilissimo quando voglio noleggiare una macchina. Easyterra.it confronta i prezzi delle più famose compagnie di autonoleggio  e offre la possibilità di prenotare direttamente la soluzione più conveniente.

consiglio 3: non perdetevi queste città

Vista su Siviglia

Vista su Siviglia

Se è la prima volta in Andalusia, non potete perdervi Siviglia, Granada e Cordoba. Queste tre città, a cui aggiungerei anche Ronda, sono i gioielli architettonici di questa regione e ne riassumono perfettamente i tratti caratteristici.

Siviglia è la capitale dell’Andalusia. Non potrete dire di aver visitato l’Andalusia senza aver camminato per i vicoli del Barrio di Santa Cruz, percorso di giardini e le stanze decorate dell’Alcazar o salito le rampe della Giralda.

Tour dell'Andalusia: L'Alhambra di Granada

Tour dell’Andalusia: L’Alhambra di Granada

Granada è decisamente la sua rivale in bellezza. L’Alhambra con i suoi giardini e il quartiere dell’Albayzin sono imperdibili.

Cordoba conquista con la sua Mezquita e la Juderia, un pittoresco quartiere del centro. Ronda infine è unica nel suo genere: una città divisa a metà da un profondo canyon.

Consiglio 4: spendete più tempo possibile in Andalusia

Cosa visitare a Ronda - Mirador de Aldehuela

Tour dell’Andalusia: Ronda – Mirador de Aldehuela

Per un giro completo delle città imperdibili ci vorrà almeno una settimana. 3 giorni a Siviglia, 2 a Granada, 1 a Cordoba e mezza giornata a Ronda per poi rientrare a Malaga. Questo è il minimo sindacabile.

Se pensate di stare meno di una settimana, allora rinunciate al tour dell’Andalusia e concentratevi solo su di una città.

Una vacanza in Andalusia richiederebbe dai 10 ai 20 giorni, per visitare le bellezze che questa terra ha da offrire, senza fretta, soffermandosi anche su alcune particolarità.

Consiglio 5: andate oltre le mete più conosciute

Tour dell'Andalusia: balcone di frigiliana

Tour dell’Andalusia: Balcone di  Frigiliana

La bellezza dell’Andalusia non risiede solo nelle città d’arte.

Cadice, per esempio, è una meta molto affascinante per la sua storia e la sua posizione. Jerez de la Frontera vi racconterà la sua passione per lo sherry, i cavalli e il flamenco.

Imperdibili anche gli affascinanti villaggi bianchi arroccati in collina: Arcos de la Frontera e Frigiliana primi tra tutti.

Chi ha tempo ed è alla ricerca dell’Andalusia più autentica può visitare i dintorni di Jaen con le bellissime cittadine di Ubeda e Baeza o la zona dell’Alpujarras.

Per gli amanti dello sport, è imperdibile una passeggiata sul sentiero mozzafiato del Caminito del Rey  o un’avventura tra le gole del Rio Chillar.

Consiglio 6: godetevi anche il mare dell’andalusia

Nerja Playa Carabeillo

Nerja – Playa Carabeillo

Cercate di inserire nel vostro tour dell’Andalusia anche una pausa per godere del mare. Che sia una spiaggia sull’oceano o una caletta sul Mediterraneo, l’Andalusia offre delle spiagge bellissime. Tarifa, proprio a cavallo tra oceano e Mediterraneo, è una meta molto richiesta, soprattutto la zona della Playa de Bolonia. Nerja, a breve distanza da Malaga, ha delle spiagge molto belle. Infine Cabo de Gata è un paradiso per gli amanti del mare: un parco naturale che offre spiagge nascoste e piccoli villaggi di pescatori.

Vi ho convinto a venire a visitare questa terra meravigliosa dalle mille sfumature? Ora non vi resta che decidere quando visitare l’Andalusia.

26 pensieri su “6 consigli per organizzare un tour dell’Andalusia

  1. Cristina ha detto:

    L’Andalusia è famosa per essere meravigliosa, infatti non a caso hai nominato tre mete fondamentali! Poi sono d’accordo con te, è bello anche scoprire posti un po’ olte ai nomi più famosi!

  2. michy px ha detto:

    Quanto mi piacerebbe visitare l’Andalusia! Hai postato delle splendide immagini, se in futuro programmerò un viaggio terrò ben a mente i tuoi preziosi consigli, grazie

  3. Chiara De Bortoli ha detto:

    L’Andalusia è il mio sogno, ancora irrealizzato! Ho visto solo una volta Siviglia, molto di fretta, e l’ho adorata! Comincerò a seguire i tuoi consigli, a partire dall’aeroporto: non ho mai preso in considerazione Malaga!!!

  4. Raffaella Manetta ha detto:

    Ho letto attentamente tutti i tuoi suggerimenti per il viaggio in Andalusia, mi hai proprio incuriosito e non vedo l ora di andare a visitare questo posto meraviglioso!
    Grazie mille per i tuoi preziosi consigli!

  5. Elisa ha detto:

    Ah! L’Andalusia! E’ il mio posto del cuore. A Malaga ci ho fatto tre vacanze studio di un mese. E il sabato quando non avevamo lezione andavamo con il bus a Nerja. Mi ricordo che c’era una terrazza sul mare meravigliosa.

  6. Alessia ha detto:

    Parli di Andalucía e mi vengono gli occhi a cuoricino. Tra un mese e mezzo rivedrò Málaga e non sto letteralmente più nella pelle😍 comunque nel tour io metterei anche Málaga. Siviglia, Granada e Cordoba non possono certo mancare.. Ma anche Málaga ha il suo fascino. Io anni fa girai parecchio e ne sono completamente innamorata. Mi trasferirei domani! Trovami un lavoro e ti raggiungo😉

  7. Silvia ha detto:

    Non sono mai stata in Andalusia nonostante viva a Barcellona.. nel periodo di Pasqua era impossibile cosicche sara’ per la prossima volta ma assolutamente da fare.. grazie per I consigli.. ottimi perche ho in programma di andare presto..

  8. valentinaregazzi ha detto:

    Stavo pensando di fare un piccolo tour dell’Andalusia l’anno prossimo (8 giorni) e sicuramente i tuoi consigli mi saranno utilissimi! Se riesco faccio qualche giorno in più come consigli te

Dimmi la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.