I parchi di Roma -Appia Antica

Passeggiando per i parchi di Roma

Per me camminare non significa solo trekking o passeggiate in montagna. Sono una camminatrice convinta e cammino tanto anche in città. Figuratevi che i miei compaesani andalusi non si capacitano quando mi vedono andare a piedi da una parte all’altra del paese, quando loro muoverebbero la macchina solo per percorrere un centinaio di metri. Torniamo però al camminare: quando visito una città, per me è naturale frequentarne anche i parchi. Quando penso ai parchi cittadini che conosco meglio, penso ai parchi di Roma.

i parchi di roma

Roma, la città eterna, è probabilmente la città italiana che conosco meglio e che ho frequentato maggiormente dopo quelle in cui ho effettivamente abitato (Udine, Venezia, Rimini, Trieste). Prima di trasferirci qui in Andalusia, infatti, mio marito (allora fidanzato) ha vissuto per circa due anni a Roma. Io, da fidanzata modello, non potevo certo non andarlo a trovare. Ecco così che mi sono ritrovata a passare molto tempo non solo in città, ma anche nei parchi di Roma.

Che sia per una passeggiata romantica, una corsetta o una semplice fuga dal traffico cittadino, entrare in un parco per me ha un potere rilassante, a tratti quasi curativo. Se poi il parco in questione è pure bello, c’è tutto da guadagnare!

Vi racconto quali sono i parchi di Roma che ho amato particolarmente e che, secondo me, meriterebbero una visita (almeno 3 dei 4) se siete in vacanza a Roma .

i parchi di roma: Villa Borghese

Tanto bello quanto scontato, uno dei parchi di Roma più famosi. Alzi la mano chi non è andato a Roma e non ha visitato questo parco o almeno salito le rampe che da Piazza del Popolo portano al Pincio. Proprio su questo colle si sviluppa il parco di Villa Borghese, 80 ettari di estensione all’interno dei quali troviamo tanta natura organizzata in giardini all’italiana e giardini all’inglese, e ancora fontane, edifici e piccoli specchi d’acquai.

Già, chi non ha presente il laghetto di Villa Borghese con il tempietto? Probabilmente è l’immagine che più viene associata a questo parco. Va bene, lo so che ve lo state chiedendo e ve lo dico: giuro che non ho mai affittato una di quelle barchette, ma una o forse due volte mi è passato questo pensiero per la testa.

I parchi di Roma: il laghetto di Villa Borghese a Roma

I parchi di Roma: il laghetto di Villa Borghese a Roma

Più che per passeggiare, in questo parco ci sono stata e passata tante volte per vari motivi:
il concerto di Vinicio Capossela durante la Notte Bianca del 2006 (ma quanto erano belle le notti bianche di Roma?!?)
– la visita alla Galleria Borghese, che è sicuramente uno dei miei musei preferiti a Roma
– la scoperta del Museo etrusco di Villa Giulia, la cui opera più conosciuta è il bellissimo Sarcofago degli Sposi.
– la visita della Galleria di Arte Moderna e Contemporanea, dove gli amanti di Gustav Klimt come me possono ammirare il famoso capolavoro “Le tre età della donna”
– il Bioparco (vi ricordate della mia fissa per gli animali?)

Bene, ogni volta che per questi motivi mi sono trovata ad attraversare il Parco, non ho potuto resistere dall’indugiare un po’ al suo interno per respirare l’atmosfera tranquilla che vi regna.

Se vuoi conoscere ogni dettaglio di questo parco, puoi prenotare una visita a Villa Borghese e al Bioparco.

Accessibilità

Arrivare al parco di Villa Borghese è davvero semplice, essendo in una posizione piuttosto centrale. Il parco ha diversi accessi: quello da Piazza del Popolo, quello dalla scalinata di Trinità dei Monti in Piazza di Spagna, quello di Porta Pinciana e l’ingresso da Piazzale Flaminio. Il parco è raggiungibile con la metro arrivando alle stazioni di Flaminio e Spagna.

i parchi di roma: Villa Doria Pamphili

Un po’ più fuori rispetto al centro di Roma, troviamo il parco di Villa Doria Pamphili. Un parco vastissimo, uno dei parchi di Roma più grandi con quasi nove chilometri di perimetro, che si trova sulla parte occidentale del Gianicolo, accanto alla Via Aurelia Antica.

Il Parco è diviso in due dalla Via Olimpica: nella parte orientale ci sono dei giardini più di stile italiano, mentre la parte occidentale è caratterizzata da un ambiente più all’inglese, con una vegetazione rigoglioso e lasciata relativamente libera di svilupparsi. Per passare da una parte all’altra del giardino è presente un ponte pedonale.

Al suo interno il parco comprende Villa Algardi detta anche Casino del Bel Respiro che è visitabile solo un sabato al mese previa prenotazione qui, ma viene utilizzata come sede di rappresentanza del Governo Italiano.

I parchi di Roma - Villa Dora Pamphili

I parchi di Roma – Villa Dora Pamphili

Questo immenso parco si presta per fare passeggiate, andare a correre o fare dei picnic. Il corso d’acqua che scorre al suo interno da vita ad un laghetto. Se prestate attenzione, da un punto del parco è possibile scorgere anche la Cupola di San Pietro.

Villa Doria Pamphili si raggiunge facilmente in bus: il 984 ferma in Via Aurelia Antica, mentre il 710 e l’870 fermano in Via Vitellia o in Via Porta di San Pancrazio.

i parchi di roma: Parco degli Acquedotti

Il Parco degli Acquedotti, assieme al Parco della Caffarella e alla Tenuta di Tormarancia, fa parte del Parco Regionale dell’Appia Antica.

Il Parco è compreso tra la Via Appia e la Via Tuscolana e, anche se meno conosciuto rispetto ai parchi del centro, offre scorci interessanti e ricchi di storia. A cominciare proprio dagli acquedotti da cui prende il nome. Nell’area  del parco infatti si trovano ben sei degli undici grandi acquedotti costruiti dai romani.

I parchi di Roma - Il parco degli acquedotti

Il parco degli acquedotti a Roma By Lalupa (Own work), via Wikimedia Commons

Oltre agli acquedotti, altre testimonianze del passato sono la Villa dei Sette Bassi, la Villa delle Vignacce, la Tomba dei Cento Scalini e il fosso dell’Acqua Mariana.

Questo parco è raggiungibile con la metro dalle fermate Giulio Agricola o Subaugusta.

i parchi di roma: Parco della Caffarella

Situato a ridosso delle Mura Aureliane, questo parco si estende dalla Via Appia Antica alla Via Latina. Al suo interno presenta un’ampia rete di sentieri che ben si prestano alle attività sportive.

Come il Parco degli Acquedotti, anche questo parco fa parte del Parco Regionale dell’Appia Antica. Al suo interno si trovano testimonianza architettoniche di diverse epoche: il cosiddetto Colombario costantiniano, il Ninfeo di Egeria, la Chiesa di Sant’Urbano alla Caffarella e alcuni casali.

L'Appia Antica a Roma

L’Appia Antica a Roma

Questo parco si raggiunge in metro dalla fermata Colli Albani. Anche i bus 118 e 87 passano in zona.

Parco della Caffarella a Roma

Parco della Caffarella a Roma

Vi piacciono i parchi delle grandi metropoli? Allora venite a scoprire anche i parchi e giardini di Parigi e i parchi e giardini di Londra.

36 pensieri su “Passeggiando per i parchi di Roma

    • rafaroundtheworld ha detto:

      Ciao Katia, mi fa piacere averti fatto viaggiare un po’ 😉 Io adoro questi parchi, perché oltre ad essere un’oasi verde in città sono proprio coreografici….solo in Italia possiamo passeggiare tra gli antichi acquedotti romani come se niente fosse perché siamo abituati ad avere reperti archeologici ovunque.

  1. robisceri ha detto:

    Amo i parchi della mia Roma… Li amo tutti ma sono particolarmente affezionata a Villa Pamphili, al Parco degli Acquedotti e alla Caffarella (che è dietro casa mia). Per me, il secondo al tramonto è però imbattibile

  2. marina lo blundo ha detto:

    Ora mi segno un po’ di posti, che mi sono trasferita di recente e quindi devo mettermi ad esplorare… Ti consiglio per contro, ma lo conoscerai senz’altro, il parco archeologico di Ostia Antica, dove lavoro da un mese!

  3. Gloria ha detto:

    Io amo i parchi ed i guardini! Questo post lo trovo molto utile ed interessante specie per me che di Roma conosce solo la parte architettoniche storiche ed artistiche ma non questo!

  4. Elisa ha detto:

    Molto bello questo tuo post sui parchi di Roma! Ti consiglio anche Villa Ada, Villa Torlonia e la Pineta Sacchetti, non ti deluderanno!

  5. Lara Chiari ha detto:

    Anche io come te amo passeggiare per i parchi e giardini di una città: lo trovo rigenerante! Nel mio primo viaggio a Roma ricordo che mi persi a girovagare per l’orto botanico. Tra l’altro c’ero praticamente solo io quindi ho passato circa due orette super rilassanti immersa nel verde e lontana dal trambusto della città.
    Grazie per avermi suggerito altre zone di Roma in cui rintanarmi per un po’ le prossime volte che visiterò la città. Il parco di Villa Borghese l’ho già visto più volte (quanto è bello!) ma gli altri parchi di cui hai parlato non li ho ancora esplorati.

  6. Rivogliolabarbie ha detto:

    Quando viaggio adoro camminare, meno quando sono a casa, lo ammetto.
    Il parco di Villa Doria Pamphili è il mio preferito, lo adoro! Non sono mai stata a quello della Caffarella, lo terrò presente per il prossimo weekend a Roma!

    • rafaroundtheworld ha detto:

      Soprattutto nelle grandi città io vado sempre a visitare i parchi, per poter essere più in contatto con i locali. Il parco di Villa Doria Pamphili è immenso. A me piace molto anche quello di Villa Torlonia, ma non l’ho inserito perché forse è troppo piccolo.

  7. Giulia ha detto:

    Il Parco degli Acquedotti è uno dei miei preferiti, non sembra neanche di trovarsi in una grande città. Vicino casa di mia madre c’è la riserva di Tor Marancia, molto bello e anche un po’ selvaggio 😀

  8. eleonora ha detto:

    bell’articolo, davvero. io sono di Roma, anzi Castelli romani.. e il mio blog è buona parte dedicato a questa meravigliosa città, quindi mi hai dato anche qualche idea 🙂 grazieee

  9. ifrattempidellamiavita ha detto:

    Se non erro Roma é anche una delle cittá piú verdi d’Europa grazie alle sue meravigliose Ville! Che nostalgia che mi hai fatto venire di Roma Bella. Cittá difficile ma che ti rapisce di brutto il cuore 🙂

Dimmi la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.