mix di tapas

Ritorno a dedicarmi al blog dopo la pausa estiva da troppo lavoro e lo faccio affrontando un argomento molto noto per gli amanti della Spagna: le tapas spagnole. Non che il lavoro sia minimamente calato visto che qui la stagione sembra finire solo ad ottobre inoltrato. Ma ho deciso di trascurare un po’ i miei ospiti per dedicarmi nuovamente a ciò che mi fa stare bene.

Les tapas spagnole: tapa di paella
Les tapas spagnole: tapa di paella

Che cos’è una tapa?

Mix di tapas spagnole
Mix di tapas spagnole

Questo termine così tanto utilizzato (spesso a sproposito) significa piccola porzione di cibo ordinato o offerto per accompagnare una bevanda. Stop. La parola tapa (coperchio) si riferisce al fatto che in passato si usava servire il bicchiere di birra o vino con un piccolo piattino o una fetta di pane sopra per proteggerlo da eventuali insetti o dalla polvere e sul piattino veniva appoggiato uno stuzzichino (qualche oliva, un’acciuga, un pezzetto di prosciutto crudo…). Quindi capirai il motivo per cui quando i miei clienti mi dicono “stasera mangiamo tapas” io mi arrabbio (non davanti a loro of course) perché non ha nessun senso, sarebbe come dire stasera mangio assaggini….si, dico, ma di che cosa?

GLI INDISPENSABILI
Ecco cosa non dovrebbe mai mancare nel bagaglio per una vacanza in Andalusia:
la guida della Lonely Planet dell’Andalusia
una crema solare protezione 50
una borraccia termica da viaggio
un cappello che ti ripari dal sole cocente

un paio di sandali da trekking

Tapas spagnole e tapear

Tapas spagnole: le immancabili olive
Tapas spagnole: le immancabili olive

Un altro significato avrebbe se mi dicessero stasera andiamo a tapear o de tapeo, abitudine diffusissima degli spagnoli che per passare una serata in compagnia (serata per lo più alcolica ça va sans dire) iniziano a girare per bar ordinando da bere e cibandosi di tapas, ma vi assicuro che non lo fanno con nessun fine gourmet.

Tapeo a parte, la tapa normalmente viene associata all’aperitivo: verso sera o prima di pranzo per combattere il caldo, si entra in un locale, ci si siede (solitamente al bancone), si ordina da bere e il cameriere puntualmente chiederà “cosa volete come tapa?” e guardando le varie alternative solitamente esposte dietro ad una vetrina si potrà scegliere. Spesso in Andalusia, nei posti tradizionali o meno turistici, la tapa è già inclusa nel prezzo della bevanda.

La ruta de la tapa

Tapas spagnole: crostini
Tapas spagnole: crostini

Sempre più spesso, in concomitanza di ricorrenze o feste di paese, qui in Andalusia si è soliti organizzare la Ruta de la Tapa. Un percorso alcolico/gastronomico tra i vari bar che per l’occasione offrono una tapa studiata ad hoc. Ai partecipanti della Ruta viene fornita una scheda con tutti i bar che vi partecipano. Ad ogni tapa consumata viene apposto un timbro del rispettivo bar. I coraggiosi che terminano con la scheda tutta timbrata avranno diritto ad un premio e potranno anche dare un voto alla tapa migliore.

Capirai quindi perché mi infastidisco (sono una persona dal fastidio facile) quando vedo ristoranti che per attrarre l’attenzione dei turisti scrivono tapas dappertutto e poi servono tapas in piatti da portata (facendoli pagare di conseguenza) e snaturando totalmente questa tradizione iberica.

DOVE DORMIRE
Penso che cercare dove dormire in Andalusia sia un’attività molto divertente perché questa regione spagnola offre davvero un numero vastissimo di strutture turistiche a prezzi ragionevoli. Ecco allora una selezione di strutture ricettive che offrono un ottimo rapporto tra qualità e prezzo:
Debambù Atarazanas, appartamenti nuovissimi nel centro di Malaga
BiBo Suites San Agustín, appartamenti molto curati nel centro di Granada
Patio del Posadero, boutique hotel nel centro di Cordoba
Lukanda Arenal, piccolo affittacamere molto curato nel centro di Siviglia

El Tesorillo II, curato hotel con piscina appena fuori Arcos de la Frontera
Alavera de los Baños, affittacamere con piscina e colazione inclusa nel prezzo a Ronda

Quali sono le tapas spagnole migliori per un aperitivo?

Qui la mia personalissima top 5 delle tapas spagnole:

  1. Pipirrana de pulpo: un’insalatina di polipo, cipolla, pomodoro e peperone tagliata a quadrettini piccolissimi e condita con olio di oliva.
  2. Caracoles: le lumache, di solito cucinate in una salsa di mandorle e spezie e servite in una ciotolina di terracotta. Scarpetta finale obbligatoria.
  3. Montadito de presa de pringà: il montadito è un piccolo paninetto farcito che si mangia in uno, massimo due bocconi. Io amo quello con la presa (una bistecchina di maiale molto saporita) e quello con il pringà (carne stufata e sfilacciata).
  4. Jamon y aceitunas: intramontabile la tapa di prosciutto crudo (meglio se iberico) tagliato con il coltello e servito su di una fettina di pane accompagnata da olive.
  5. Tortilla de patatas: comfort food per eccellenza, la frittata di patate spagnola è alta, saporita e con un interno un po’ cremoso.

Concludendo

Potrei continuare, ma vista l’ora potrebbe essere davvero pericoloso. Ora però sono curiosa di sapere cosa ne pensi tu delle tapas spagnole e quali sono le tue tapas preferite.

PS. Non farti spaventare dal mio integralismo nei confronti delle tapas, ti rispetterò anche se confesserai di consumare interi pranzi/cene a base di tapas: quando si è in viaggio tutto (o quasi) è consentito!

Oltre alla tapas, conosci il menù del dia? Si tratta di un ottimo modo per mangiare low cost in Andalusia! Entrambe queste tradizioni culinarie devono per forza essere accompagnate da una delle numerose birre spagnole.

PER APPROFONDIRE
Vuoi avere più informazioni per organizzare il tuo tour dell’Andalusia? Ho scritto alcuni articoli sull’Andalusia in generale per raccontare tutto quello che ho imparato dopo averci vissuto per ben 12 anni tra Malaga e Nerja.
come organizzare un itinerario di 10 giorni in Andalusia
l’Andalusia in auto dalla Sierra Nevada a Cabo de Gata
6 consigli per organizzare un tour dell’Andalusia
Andalusia quando? Sempre! Parola di un’italiana che qui ci vive
Tapas spagnole, tapeo, ruta de la tapa e deviazioni varie

Vivere in Andalusia: ecco cosa mi manca (e cosa no!)
Ho anche dedicato delle piccole guide o itinerari a queste località: Siviglia, Malaga, Jaen, Ronda, Tarifa, Frigiliana, Nerja, Las Alpujarras, il Caminito del Rey
Infine, ho raccontato come si vivono alcune feste popolari quali:
Come si vive il Natale in Andalusia tra luminarie e canti popolari
L’Epifania in Spagna: aspettando i Reyes Magos
Il carnevale di Cadice: una grande festa andalusa
La Semana Santa: come si festeggia la Pasqua in Andalusia

35 commenti

  1. Amo le tapas in ogni forma e colore! Quando sono stata in Spagna non mangiavo altro praticamente!

  2. Da quando le ho scoperte non sono più riuscita a farne a meno, ricordo che a Madrid ne abbiamo fatto una bella scorpacciata!!!

  3. Ahah non dirò mai più “vado a mangiare tapas”, pensavo fosse più simile al nostro “vado a fare l’aperitivo”, della serie mangio stuzzichini senza specificare 😀 quelle con il polpo sono le mie preferite, gnam!

    1. Non preoccuparti, sono io che sono un’integralista in questo caso! 😉

  4. a me piacciono bunyuelos de bacalá, pulpo alla gallega e patatas bravas. Ho tantissima voglia di Spagna adesso.

    1. Non male 😉 Capisco la tua voglia di Spagna. Ti viene mai voglia di Italia? In questo periodo io ho un debole per l’Italia!

  5. Non puoi dire di aver visitato la Spagna se non ti sei divorato colazione pranzo e cena Tapas e tapas di tutti i tipi!! Le ho amate!

  6. Io adoro le tapas, e adoro andare a taperar! Credimi sfondi una porta aperta. Mi piace tantissimo provare quel boccone di questo e di quello mischiando i vari gusti. Io a Malaga adoravo la papas brava, twister di langostino, lagrimitas de pollo e sempre immancabile per me la tortilla ed il jamon! Oddio potrei andare avanti per ora, le tapas sono la mia morte come si dice dalle mie parti! Che voglia di tornare a Malaga! <3

  7. Lo confesso… ho fatto interi pasti a base di tapas! Dai sono troppo buone!!!

    1. Lo capisco e lo concedo….ma solo per coloro che qui vengono in vacanza! 😉

  8. Amo follemente le tapas! Non vedo l’ora di visitare l’Andalusia per assaporare sapori intensi e originali.

  9. Grazie per la breve spiegazione del significato di tapa! Mi piacciono le curiosità dietro il cibo.
    Le tapas sono sfiziosissime!

  10. Ay me gusta demasiado tapear!! 🙂 un’abitudine molto particolare che ha caratterizzato i miei mesi di vita a Barcellona! Io vado matta per la tortilla de patatas e del pan amb jamòn (tipica tapa della cucina catalana), ma mi mangerei seduta stante tutte quelle che hai elencato 🙂

  11. Effettivamente a Barcellona le tapas erano mini piatti da ordinare e pagare a parte, niente di incluso con l’aperitivo. La ruta de la tapa mi fa invece venire in mente i pub crawl inglesi 😉

    1. La ruta della tapa può assumere nei casi peggiori le sembianze di un pub crawl. Nei casi migliori i bar che vi partecipano fanno a gara per proporre deliziose tapas creative e quindi la cosa si fa interessante. Anche perché l’iniziativa dura una settimana circa e non devi per forza sperimentare tutto nella stessa sera.

  12. a breve andrò a Barcellona, penso di poterle assaggiare anche li! Non vedo l’ora!

  13. Quando finalmente tornerò in Spagna, andrò avanti a tapas! Mi piacciono troppo gli aperitivi 😛

  14. Da veneziana ogni occasione è buona per “andare a cicchetti”, quindi sia a Barcellona che a Madrid non mi sono certo tirata indietro davanti all’idea di tapear 🙂 Non conoscevo la Ruta de la Tapa, un altro validissimo motivo per andare in Andalusia quanto prima.
    Ps: ora vado sbirciare per bene i tuoi articoli sull’Andalusia 🙂

    1. Sai qual è la differenza per me tra tapas e cicchetti? Lo spritz!!!!! Per questo preferisco i cicchetti 😉 Se stai programmando un viaggio da queste parti e vuoi qualche consiglio scrivimi pure 🙂 Grazie per la visita!

  15. […] via Tapas, tapeo, ruta de la tapa e deviazioni varie — Raf Around The World […]

  16. Tra due setimane parto per l’Andalusia…. è un gradito ritorno per me e una nuova scoperta per mio marito…
    Dovrò partire munita di fazzolettini perchè sto già sbavando ora all’idea di cosa mangerò….

    Che meraviglia, che sapori….

    Amo quella zona e quello che sa offrire a chi la vuole esplorare…

    PS: hai un blog bellissimo!!!

    1. Innanzitutto grazie mille! Anche il tuo blog è molto bello, stamattina mi hai fatto sognare con il tuo articolo sulla Namibia (ci sono stata lo scorso novembre ed è stato un viaggio incredibile!).
      Per la tua vacanza in Andalusia, buon viaggio! E se hai in programma di passare per Nerja (dove vivo) mandami un messaggio che allora una tapa ce la prendiamo assieme! 😉

  17. Io adoro tapear! principalmente perchè mi piace assaggiare cose diverse senza dovermi ingozzare di piatti enormi…poi perchè mi piace questa tradizione tutta iberica 🙂 In prima posizione ci metto le aceitunas, poi il chorizo, e poi le papas alioli, e poi smetto sennò andrei avanti ancora 🙂

    1. Intendi il chorizo infierno? Ogni volta rischio la vita per mangiarlo 😁

      1. ahahaha!!! Immagino!! Non esattamente, mi piace molto il chorizo a la sidra, ma anche solo un semplicissimo montadito con il chorizito 🙂

        1. Mi fai venir voglia di uno spuntino notturno!

  18. Non conoscevo l’origine del nome! Ti capisco quando dici che ti infastidisci – io non sopporto quelli che dicono “andiamo a fare APERICENA” 😉

    1. Ah ah ah 😂😂😂 era una vita che non sentivo parlare dell’apericena….hai centrato perfettamente la questione!

  19. Vivrei di tapas, soprattutto quelle madrilene, con cocido e besugo. Adoro spizzicare e divento davvero imbarazzante sul suolo iberico…

    1. Una vera intenditrice 😉

  20. Ti farò arrabbiare parecchio visto che in Andalusia ho consumato diversi pasti esclusivamente a base di tapas!! 😀😀😀 Non posso farci niente, le adoro!! Senza contare che mi piace poter gustare cose diverse nello stesso momento 🙂

    1. Da una viaggiatrice come te lo posso accettare! 😀😀😀 Sarà che io le ho a disposizione ogni giorno e quindi mi sembrano sempre uguali…..Ora che mi ci fai pensare bene, quando vado a Venezia io amo pranzare/cenare con i cicchetti e non è che il concetto sia molto diverso 😉

      1. in effetti anche quella è un’esperienza che prima o poi vorrei fare 😀

Dimmi la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.