Tate Modern - Vista dalla terrazza

Bentrovata Londra: il racconto del mio weekend a Londra

Ho visitato questa meravigliosa città diverse volte. Erano però già tre anni che non ci tornavo. Quando un’amica mi ha proposto di festeggiare il suo compleanno proprio lì non ho saputo dire di no ad un weekend a Londra. Se poi pensiamo che per quest’amica era la prima volta a Londra mi sono sentita davvero in dovere di farle conoscere la capitale inglese.

Prima scelta importante, dove alloggiare?

Abbiamo optato per alloggiare all’Hotel 82 in una parallela di Baker Street, zona Marylebone. Una sistemazione semplice, con un rapporto qualità/prezzo ragionevole in un’area servitissima dai mezzi ma anche abbastanza centrale da raggiungere Soho e China Town con una piacevole passeggiata.

Weekend a Londra: passeggiata a Southbank

Weekend a Londra: passeggiata a Southbank

Un weekend a londra: il venerdì

Weekend a Londra: Tower Bridge

Weekend a Londra: Tower Bridge

Siamo arrivate il venerdì pomeriggio e, dopo una merenda ritemprante da Selfridges Food Hall, abbiamo iniziato l’esplorazione tra Oxford street, Regent street, Picadilly Circus e Leicester Square per prendere confidenza con la moltitudine di persone, colori, suoni, odori e sapori che questa città riesce a richiamare.

Ci siamo anche addentrate per le vie di China Town che si preparava a festeggiare il famosissimo Capodanno Cinese. Il pomeriggio si è concluso con un doveroso brindisi a The Purl, locale in zona Marylebone famoso per la sua atmosfera e i suoi cocktail che purtroppo però non mi hanno convinto.

Un weekend a londra: il sabato

Passeggiata a Southbank - Weekend a Londra

Passeggiata a Southbank – Weekend a Londra

Il sabato mattina è stato dedicato alla zona di South Bank con passeggiata lungo la riva del Tamigi e visita alla Tate Modern. La Tate mi ha davvero entusiasmato: bella la struttura, interessante la collezione permanente e piacevolissima l’atmosfera. La possibilità poi di salire alla terrazza del decimo piano offre un punto di osservazione privilegiato verso la sponda del fiume opposta.

Uscite dalla Tate, con una breve passeggiata, abbiamo raggiunto il Borough Market. Il food market di Londra più famoso e probabilmente più affollato (nel blog ho già parlato della mia passione per i mercati gastronomici).

La giornata è proseguita tra il Tower Bridge e il Westminster Bridge alla ricerca degli scatti più scontati e postati del Big Ben e di The Eye per poi concludersi a Covent Garden.

Borough Market - weekend a Londra

Borough Market – weekend a Londra

Un weekend a londra: la domenica

Victoria & Albert Museum - Londra

Victoria & Albert Museum – Londra

Ho dedicato la domenica mattina all’esplorazione di Notting Hill e Portobello Road, una zona veramente fotogenica che alterna angoli turistici con piccoli scorci di vita londinese.

Una passeggiata a Hide Park, una visita da Harrods e una cena in un pub sono state le ciliegine sulla torta di una giornata da manuale (o meglio, da guida turistica) in tipico stile londinese.

Ah dimenticavo! Sono salita anche a The View from the Shard, il grattacielo più alto di Londra e devo dire che ne sono rimasta un po’ delusa, diciamo che in rapporto all’esperienza offerta il prezzo (che io non ho pagato 😉 ) è piuttosto caro per non dire spropositato.

The Eye - Londra

The Eye – Londra

Chiude questo fine settimana londinese la visita al Victoria & Albert Museum (su prezioso consiglio di Paola di Vita da Museo). Un’esperienza bellissima, un viaggio nel tempo tra oggetti e decorazioni unici nel loro genere. L’aspetto di questo museo che più mi ha colpita è la combinazione armonica sia negli spazi sia nelle collezioni di classicità e contemporaneità. Inotre South Kensinghton, il quartiere dove si trova il museo, merita davvero una passeggiata tra le eleganti case inglesi e i bei giardini.

Questo è il racconto del mio week end invernale a Londra, ora vieni a scoprire i miei consigli su dove mangiare a Londra senza spendere una fortuna. Se invece vuoi trascorrere più giorni, scopri cosa vedere in 5 giorni a Londra.

Spero che questo articolo ti sia stato utile per avere un’idea più chiara di cosa vedere a Londra e come organizzare la visita. Io per creare questo itinerario ho utilizzato la guida di Londra della Lonely Planet.

Trasferimento Aeroportuale Stansted

4 pensieri su “Bentrovata Londra: il racconto del mio weekend a Londra

  1. Paola C. ha detto:

    La passeggiata a Southbank è una delle mie preferite! 😊😄 Non sono mai stata allo Shard, come dici tu il prezzo è spropositato, meglio la terrazza della Tate. Bellissima la mostra The Rdical Eye! 😊

  2. Francesca ha detto:

    La tua amica non poteva scegliere meta migliore per festeggiare il compleanno! 😉
    Se posso darti un suggerimento, la prossima volta che hai voglia di vedere Londra dall’altro vai allo Sky Garden: bisogna prenotare con qualche giorno di anticipo, ma l’ingresso almeno è gratuito e la prospettiva è praticamente la stessa.

    • Raf ha detto:

      Londra è sempre Londra e ci torno molto volentieri 😉
      Grazie mille per il suggerimento, ho già dato un’occhiata al sito dello Sky Garden e l’ho trovato molto interessante, la prossima volta ci voglio assolutamente andare!
      Buona settimana

Dimmi la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.