Trekking nella Robberg Nature Reserve in Sudafrica

Immagina un viaggio on the road in Sudafrica. Pensa di guidare per ore lungo la Garden Route. Poi  ad un certo punto ti fermi e per sgranchirti un po’ le gambe decidi di seguire un percorso di trekking nella Robberg Nature Reserve. 

Questo parco è il posto perfetto per una facile ma davvero suggestiva esperienza di trekking in Sudafrica lungo il tracciato della celebre Garden Route. Sarebbe però sbagliato pensare alla classica camminata in montagna. Questa riserva naturale unisce la roccia, la sabbia, la vegetazione e il mare combinandoli in scorci e vedute da togliere il fiato.

La Robberg Nature Reserve e i suoi percorsi

Robberg Nature Reserve
Una delle spiagge della Robberg Nature Reserve

Come ho già accennato nell’introduzione, questo parco si trova lungo la Garden Route tra Knysna e Plattenberg Bay. Si tratta di una riserva naturale aperta dal mattino al tramonto e il biglietto di ingresso è di 40 Rand a persona (poco meno di 3 Euro).

Una volta pagato il biglietto ed entrati nella Robberg Nature Reserve, si può scegliere il proprio percorso di trekking tra tre itinerari circolari di diversa lunghezza e difficoltà.

L’itinerario più facile si chiama The Gap, ha una durata di un’oretta e copre una distanza di due chilometri. Il percorso intermedio si chiama Witsand e misura cinque chilometri e mezzo. Il più lungo è chiamato The Point, ha una durata di quattro ore e misura circa nove chilometri.

Gli amanti del mare verranno ricompensati dalla fatica della camminata potendo godere di due belle spiagge poco affollate.

DOVE DORMIRE
Adesso ti vorrei raccontare quali sono stati i miei alloggi preferiti in ciascuna delle località del Sudafrica che ho visitato.
Città del Capo
Durante il mio viaggio in Sudafrica ho soggiornato due volte a Città del Capo. La prima volta ho prenotato il Parliament Hotel che si trova in posizione centrale per visitare la città ed offre delle belle camere ed un’ottima colazione. La seconda volta invece avevo bisogno di un hotel in zona aeroporto ed ho prenotato il Verde Hotel Cape Town Airport che consiglio per la comodità di essere vicini allo scalo e per il servizio ricevuto

KNYSNA
Per visitare la Robberg Nature Reserve ho soggiornato in un b&b a Knysna. Ho prenotato Hide Away Guest House e mi sono trovata davvero bene. La villa è davvero bella e la vista suggestiva. La camera è molto elegante, spaziosa e pulitissima. L’atmosfera è familiare e la padrona di casa ha sempre un  pensiero gentile nei confronti degli ospiti.
STELLENBOSCH
A Stellenbosch ho soggiornato presso l’Avenues Guest House. Ho dormito in una stanza molto bella, pulita e accogliente. La struttura gode di un’ottima posizione. La colazione è davvero buona e abbondante. La proprietaria della guesthouse è molto gentile e sorridente e ci ha dato tantissimi consigli utili.

La mia esperienza di trekking nella Robberg Nature Reserve

Trekking nella Robberg Nature Reserve
Trekking nella Robberg Nature Reserve

Io, non essendo in grande forma, ho optato per il percorso intermedio e devo dire che è stata un’esperienza bellissima. Mio marito invece, neanche a dirlo, ha scelto di percorrere l’itinerario più impegnativo e anche lui è rimasto molto soddisfatto dell’avventura vissuta.

Il percorso di andata

La prima parte comune ad entrambi i percorsi si sviluppa su di un sentiero tra saliscendi a strapiombo sul mare. In alcuni punti il tracciato si immerge in una macchia di vegetazione bassa molto ricca e colorata. Quando si arriva ad una forcella sabbiosa, i due percorsi si dividono. The point prosegue ancora lungo la stessa dorsale, sempre a strapiombo sul mare. Il percorso Witsand invece devia fino a scendere al mare calandosi a perdifiato lungo il pendio sabbioso. Si raggiunge così la spiaggia dove si trova The Island, uno sperone roccioso dal quale è possibile godere di un panorama e una veduta sulla costa unici.

GLI INDISPENSABILI 
Per questo viaggio tra Città del Capo e la Garden Route, ci sono state delle cose di cui non ho potuto fare a meno: 
– il mio zaino Ferrino da 60 litri
– la guida Cape Town & the Garden Route della Lonely Planet disponibile solo in inglese e The Rough Guide of Cape Town & the Garden Route sempre in lingua inglese
– le mie scarpe da trekking Tx4 La Sportiva

Il percorso di ritorno

Il ritorno al punto di partenza avviene lungo un sentiero facile tra roccette. Se non hai voglia di fare questa bellissima escursione in solitaria, puoi sempre prenotare per poco più di una ventina di Euro un tour guidato alla Robberg Reserve con partenza da Plettenberg Bay.

Mentre io percorrevo il giro ad anello, ho visto molte persone entrare nel Parco solo per godere delle spiagge. Quindi se tu appartenessi alla categoria dei pigri in viaggio e fossi capitato per caso su questo post, tieni pure in considerazione che con una breve passeggiata di circa 10 minuti è possibile raggiungere una delle spiagge.

PER APPROFONDIRE
Ho scritto diversi articoli sul mio viaggio in Sudafrica. Questi sono quelli che parlano delle città visitate e dei trekking percorsi:
La mia prima Africa: itinerario di un mese tra Sudafrica e Namibia
Viaggio in Sudafrica: il mio itinerario lungo la Garden Route
Un giorno al Capo di Buona Speranza: trekking e panorami mozzafiato
Passeggiando sui sentieri della Table Mountain a Città del Capo
Trekking nella Robberg Nature Reserve in Sudafrica
Città del Capo, odi et amo: consigli di viaggio in una città ricca di contrasti

1 commento

  1. Il Sudafrica è meraviglioso! Ovunque!

Dimmi la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.