Surf in Tarifa

Visitare Tarifa in bilico tra Europa e Africa

Vivo in Andalusia, a Nerja, un piccolo paese in provincia di Malaga che si affaccia sul mare. Quando il lavoro me lo permette (di rado) mi piace prendere un giorno libero per esplorare questa bellissima regione. Uno dei luoghi che mi è rimasto nel cuore e dove ci sono tornata diverse volte è Tarifa. Visitare Tarifa vuol dire affacciarsi sul Marocco respirando ancora un fortissimo spirito andaluso. Scopriamo di più su questo piccolo pueblo blanco.

Dove si trova TArifa

Castillo Santa Catalina - Tarifa

Castillo Santa Catalina – Tarifa

In provincia di Cadice, ma più vicina al Marocco, Tarifa è il comune spagnolo ed europeo più vicino all’Africa. Questo villaggio di mare andaluso è un crocevia di surfisti, pescatori e transfrontalieri. Il paesino in sé non gode di particolari bellezza artistiche, però per l’atmosfera che lo pervade e la posizione in cui si trova vale davvero la pena visitare Tarifa.

Le spiagge di tarifa

La spiaggia sull'oceano - Tarifa

La spiaggia sull’oceano – Tarifa

Quello che più colpisce di questa cittadina è la cosiddetta Punta de Tarifa, un promontorio appena fuori dal centro storico che quasi tocca l’Africa (in questo punto il Marocco dista appena 14 chilometri) e che divide il Mar Mediterraneo dall’Oceano Atlantico.

Ecco allora che nello stesso paesino abbiamo due spiagge cittadine. La Playa Chica che è quella che si affaccia sul Mediterraneo, sabbiosa, con fondale basso, poche onde, relativamente riparata dal vento, molto frequentata dai locali. Poi c’è la Playa Los Lances che è quella bagnata dall’oceano, paradiso dei surfisti con vento e onde. Questa spiaggia è il punto perfetto per ammirare il tramonto.

Cosa fare a tarifa?

Particolare di edificio - Centro Storico di Tarifa

Particolare di edificio – Centro Storico di Tarifa

Dedicare una mezza giornata alla visita di questa cittadina è più che sufficiente.

Si entra nel centro dalla Porta de Jerez, si passeggia tra le viuzze lastricate, passando tra case dalla spiccata architettura spagnola.

Porta d'entrata in città - Tarifa

Porta d’entrata in città – Tarifa

Si arriva al Castillo de Tarifa  che offre un’occasione per scoprire di più sulla storia del luogo e anche qualche buon punto per scattare qualche fotografia.

Appena fuori dal centro, si arriva al Castillo de Santa Catalina e all’Isla de Las Palomas da dove si può apprezzare la vista tra le due diverse spiagge cittadine.

Non si può lasciare la città senza aver mangiato un piatto di pescaito frito in uno dei numerosissimi ristoranti vicino al porto.

Vista dalla spiaggia di Tarifa

Vista dalla spiaggia di Tarifa

Vi ho convinto a visitare Tarifa?

 

4 pensieri su “Visitare Tarifa in bilico tra Europa e Africa

  1. titti onweb ha detto:

    Tarifa….un bel ricordo!!! Un vento fortissimo che non potrò mai dimenticare (ad un certo punto sembrava nuoto controcorrente…davvero!!😁😃☺)..ma non ero in acqua😁😁

  2. My IBEROSTAR 10%

Dimmi la tua